Umarell

La prima neve, con Sylvie Bello

“C’è una prima volta per tutto. Non tutte le prime volte si ricordano. Io ne ricordo una in particolare: la mia prima neve.”

La mostra dedicata a “La prima neve” è sta ideata e realizzata da IMMAGINA nel 2021. Prende vita dalle illustrazioni di Sylvie Bello e dalle parole dell’autrice del libro “La prima neve”, edito da Topipittori, Elham Asadi:

“Poi, mentre le finestre si coprivano di condensa e il giardino, con i suoi alti alberi, veniva inghiottito dal buio, mia nonna iniziava a raccontare le sue storie: storie di eroi e di demoni, di creature dai poteri soprannaturali, di animali dotati di saggezza e bontà, dell’eterna lotta tra gli eserciti della luce e dell’oscurità.”

In questa mostra volevamo ricreare il rapporto intimo con la narrazione e il ricordo presente nel libro: una nonna racconta la leggenda sull’alternarsi delle stagioni alla propria nipote, una storia trasmessa di bocca in bocca, ascoltata e poi narrata ancora e ancora.

Un dettaglio interessante presente nelle illustrazioni riguarda la presenza della “casa”. È il luogo da cui parte la vicenda, una bambina guarda attraverso la finestra il fioccare della neve evocando il ricordo della nonna che racconta una storia; e noi viviamo quel racconto sull’arrivo della neve e veniamo trascinati in una nuova casa, di una principessa, che guarda anche lei dalla finestra in attesa di qualcuno che presto arriverà.

Abbiamo deciso di enfatizzare questa dimensione di “dimora narrativa” realizzando un grande contenitore, una casa, all’interno della quale si racchiude la leggenda sull’alternarsi delle stagioni. Le illustrazioni di Sylvie Bello potevano essere scrutate solo attraverso delle piccole feritoie presenti sulle pareti di questa “casa”. Una visione intima e unica, ciascuno vedeva la propria storia, costruiva la propria narrazione a partire dalle immagini e brevissimi testi estratti dal libro. Volevamo che che la storia continuasse a muoversi e venisse evocata ancora attraverso un nuovo racconto di ciò che si è visto e, ancora di più, di ciò che si è sentito.

La mostra iniziava con questo invito: “Racchiusa in questa scatola scoprirai una leggenda sull’alternarsi delle stagioni: osservala dalle sue feritoie e poi raccontala anche tu, nella versione che ti appartiene, ricca di dettagli e della tua esperienza.”

Chi c’era con noi?

Sylvie Bello
Illustratrice francese, lavora volentieri con la tecnica della monotipia ma le piacciono molto anche la grafite, le tecniche di stampa artigianali come l’incisione o la serigrafia. Per Immagina ha organizzato un workshop per apprendere la tecnica della monotipia utilizzata per il libro ‘La prima neve’. Questo bellissimo libro ha ispirato una mostra dedicata al suo lavoro.